È stata sottoposta richiesta di chiarimenti al Ministero degli Interni e al Comitato Tecnico Scientifico in merito agli spostamenti per la festività di Pesach in relazione alle più recenti norme di legge adottate di prevenzione della diffusione del virus e determinazioni sulle restrizioni nelle diverse Regioni.

 Sulla base del riscontro finale pervenuto e la comunicazione effettuata dalla Ministra Lamorgese alle forze dell’Ordine e Prefetti, si potrà procedere con le seguenti modalità:

·     Lo spostamento per il reperimento di alimenti speciali kasher le Pesach nei punti vendita dedicati è possibile come “spostamento per motivi ammessi” (spesa beni alimentari) e si ribadisce contemporaneamente l’invito a limitare spostamenti, limitare il numero delle persone che si recano contemporaneamente e favorire spedizioni.

·     Lo spostamento per la partecipazione al Seder di Pesach è considerato spostamento per “causa di necessità” da specificare come “celebrazione religiosa della Pasqua ebraica”, esibendo la lettera di attestazione Ucei/Ari su carta intestata.

Si precisa che, parimenti a quanto previsto a livello nazionale per tutto il periodo fino al 6 aprile, lo spostamento nelle zone rosse è possibile solo all’interno del proprio comune e nelle zone arancioni all’interno della propria Regione e nel limite orario dalle 5 alle 22.

Nelle zone rosse e arancione rafforzato – nei giorni prima e durante Pesach – e nei giorni 3, 4 aprile (quindi ultimi giorni di Pesach) sull’intero territorio nazionale, è consentito lo spostamentoper le visite a parenti e amici:

–     una volta al giorno;

–     fra le ore 5 e le ore 22;

–     nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la responsabilità genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi. 

Si ricorda che nelle zone rosse l’autocertificazione è necessaria anche per lo spostamento all’interno del proprio comune, mentre nelle zone arancioni è necessaria per lo spostamento fuori dal comune.

A tutti l’invito ad organizzarsi per questo Pesach ricordando che in Italia stiamo ancora in una fase di massima emergenza e la salute di tutti dipende da ciascuno di noi.

Vi ringraziamo per ogni supporto alla diffusione del presente avviso augurando sentitamente Chag Pesach Kasher Vesameach.

Noemi Di Segni                                                                                                       Rav Alfonso Arbib

Presidente UCEI                                                                                                     Presidente ARI

Leave a Comment

Contattaci

Not readable? Change text. captcha txt
0

Start typing and press Enter to search