“Balagàn Cafè”

Secondo appuntamento giovedì 29 luglio
nel giardino della Sinagoga

Musica, eventi, drinks, degustazioni, visite guidate

Estate 2021 Rinascere insieme: comunità in dialogo

 

Dopo il grande successo della serata inaugurale, prosegue anche giovedì prossimo, 29 luglio, il Balagàn Cafè, la rassegna estiva caratterizzata da incontri, musica e sapori, organizzata dalla Comunità e dal Museo ebraico di Firenze con il sostegno di Rete Toscana ebraica e della Regione Toscana e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e realizzata in collaborazione con il Comune di Firenze nell’ambito del calendario dell’Estate Fiorentina. 

 

Fino al 2 settembre, ogni giovedì, ad esclusione del 12 agosto il giardino della Sinagoga di via Farini 6 si apre alla città, offrendosi come spazio permanente di dialogo che vive grazie al desiderio di incontro e condivisione

Sei appuntamenti al quale si aggiungerà la celebrazione della Giornata Europea della Cultura Ebraica, il 10 ottobre.
La formula del “Balagan Cafè” è quella consueta: apertura alle ore 19 (ingresso libero da via Farini, 6), visite guidate della Sinagoga e del Museo ebraico, aperitivo musicale – il “Muzika Shelanu” e dalle ore 19,30 la possibilità di degustare piatti prelibati del mondo ebraico. Seguono Alle 20,30 gli incontri con autori e personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, e a concludere la serata alle 21,30 il concerto che vedrà ogni sera esibirsi lungo la scalinata del Tempio Maggiore esponenti nazionali e internazionali del mondo ebraico e non solo. 


Le visite guidate alla Sinagoga e al Museo ebraico, tenute da operatori dedicati, avranno luogo a piccoli gruppi ad iniziare dalle ore 18 fino alle 20; per partecipare è necessario prenotare al numero 055290383 e pagare il costo di 10 euro. 

Questo giovedì il viaggio nei sapori della cucina ebraica prevede: “Il preferito di Esau”, piatto di tradizione anche nel mondo arabo col nome di “mudardara” o “mujardara”. Nutriente e popolare a base di riso, lenticchie e cipolle caramellate, trova riferimento nella Bibbia quando si narra del piatto di lenticchie che il fratello minore Giacobbe cedette al maggiore Esaù in cambio del diritto di primogenitura. Ci sarà anche la “muhmmara”  di Aleppo una crema deliziosa a base di peperoni rossi, noci e melassa di melagrana, per accompagnare il pane orientale. E per finire i “burekas de handrajo”,  mezzelune di pasta salata ripiene.
Nel “dialogo” di giovedì 29, incontreremo Vittorio Robiati Bendaud,  autore, fra l’altro, di “La Stella e la Mezzaluna – breve storia degli ebrei nei domini dell’Islam” – e di numerosi testi legati al pensiero ebraico e all’incontro fra culture diverse. Di recente pubblicazione per LiberiLibri “Il Viaggio e l’Ardimento”: una serie di racconti in cui Robiati Bendaud riporta in vita celebri figure della storia ebraica italiana del Medioevo e del Rinascimento, accomunate dall’aver vissuto o viaggiato o lavorato nelle Marche, un tempo sede di una fiorentissime comunità ebraiche, crocevia fra Europa, Balcani, Medio Oriente. Ne parleranno l’autore e il Presidente della Comunità ebraica di Firenze, Enrico Fink. 
Il concerto conclusivo della serata vedrà Davide Casali e il New Original Klezmer Ensemble, formazione triestina attiva dai primi anni ’90,  resasi celebre come una delle principali realtà della musica ebraica in Italia e nel mondo, suonando ormai da quasi vent’anni in tutta Europa e negli Stati Uniti. Davide Casali, clarinettista e front man, è stato di recente premiato dalla città di Trieste per la sua pluriennale attività di ricerca sul fronte della musica legata al mondo ebraico. L’ensemble sarà composto da: Clarinetto e voce Davide Casali, Fisarmonica Manuel Figheli, Basso elettrico Saverio Gaglianese, Chitarra Tiziano Bole e Batteria Pietro Sponton 

 

Il cibo sarà servito in pratiche confezioni individuali per ottemperare alla normativa anti-Covid.

 

L’aperitivo sarà a cura del Balagan Bistrot Cafè con bevande delle mille tradizioni ebraiche. 

 

Per l’apericena i posti sono limitati ed è obbligatoria la prenotazione su https://www.jewishflorence.it/mostre-ed-eventi/ (offerta di partecipazione consigliata 10 euro).

Il Balagan Cafè proseguirà nei seguenti giovedì: 5 agosto,19 agosto, 26 agosto,2 settembre 

 

Per informazioni:
firenzebraica@operalaboratori.com
055290383
www.firenzebraica.it

 

Ufficio stampa

Opera laboratori

Andrea Acampa, tel. 055290383, cell. 3481755654,a.acampa@operalaboratori.com

 

Showing 2 comments
  • Selly Zalazar
    Rispondi

    Buon giorno, vorrei partecipare all’incontro “Il viaggio e l’ardimento” doma giovedì.
    Devo prenotare?

    • Comunità ebraica
      Rispondi

      Buongiorno, è necessaria la prenotazione solamente per l’apericena

Leave a Comment

Contattaci

Not readable? Change text. captcha txt
0

Start typing and press Enter to search